ItFaces.ME - FAQ

Domande frequenti

Il tema relativo alla violenza sessuale ti riguarda quale vittima, sopravvissuto, perpetratore di abusi, parente o aiutante? Siamo rattristati dal fatto che hai sofferto e stai ancora soffrendo a causa di queste esperienze che sono intollerabili e incomprensibili. Nessuno merita un simile dolore. Le conseguenze emozionali e psicologiche degli abusi sessuali sono gravi. Il primo passo verso la liberazione è la consapevolezza della tua condizione. Una volta accettata tale realtà potrai ricevere l’aiuto di cui necessiti. Non pretendiamo di avere tutte le risposte, ma desideriamo trovare assieme le soluzioni per fornirti aiuto e supporto.
Qualora tu non trovassi la risposta alle tue domande su questo sito, allora inviaci per favore una email all’indirizzo info@itfaces.me

Oppure vai a Link e scrivici. Ti garantiamo discrezione.

Perché succede ciò?
Chi colui che abusa?
Chi è vulnerabile?
Come posso essere aiutata/o?
Dove posso trovare aiuto?
Dove è Dio?
Come possiamo prevenire ciò?
Come superare tale problema?
Come dovrebbe rispondere la chiesa locale?

 

Perché succede ciò?
Non sei responsabile degli abusi e delle violenze che subisci, nessuno può biasimarti.
Segui il collegamento qui di seguito per comprendere il ciclo della violenza:
www.helpguide.org/mental/domestic_violence_abuse_types_signs_causes_effects.htm#cycle
 

Chi é colui che abusa?
“Chi abusa deve essere un mostro!” Se chi abusa fosse un mostro sarebbe facile riconoscerlo: abiti sudici, barba incolta, capelli disordinati, aspetto trasandato e cattivo…ma tutto ciò rappresenta solo uno stereotipo. Chi abusa appare spesso come persona insospettabile, talvolta affascinante e gentile. Potrebbe essere un semplice lavoratore o operaio, un insegnante o un leader religioso, oppure qualcuno che ricopra un’alta posizione nella società…l’abuso è un crimine.
Ci sono alcuni comportamenti o atteggiamenti che rendono una persona sospetta di essere una persona violenta e/o che abusi. Vedi anche la domanda, come prevenire ciò?

Chi é vulnerabile?
Bambini che sono testimoni di violenze imparano a gestire i conflitti con una violenza non normale. Generalmente questi bambini diventano sia vittime, sia ‘carnefici’. Pertanto il ciclo della violenza si tramanda di generazione in generazione. Alcune ricerche condotte negli Stati Uniti mostrano come i bambini che crescono in contesti di abusi domestici, hanno una probabilità maggiore del 74% di diventare violenti (Massachussetts Department of Youth Services). L’81% dei maschi che abusano hanno visto i loro padri abusare della mamma (New Jersey Department of Community Affairs, Division on Women).
Ognuno può diventare vittima di violenze e abusi. Tuttavia, ci sono alcuni gruppi specifici di persone, oltre ai bambini, che risultano particolarmente soggetti a tutto ciò. I fattori che possono rendere più o meno vulnerabili a violenze sono: etnia, classe sociale, età (persone anziane), orientamento sessuale, handicap (persone diversamente abili), nazionalità e religione.

Come posso essere aiutata/o?
Non sei sola/o. Ci sono persone qualificate che ti possono consigliare e aiutare. Non ti isolare.
Se stai vivendo esperienze di abuso e violenze:
•    Vai a Link e clicca sul tuo paese, segui il collegamento.
•    Scrivici e noi ti aiuteremo.
•    Chiama in soccorso il leader dei ministeri femminili oppure il pastore.
Nel caso in cui sei in pericolo di vita:
•    Vai a Link e clicca sul tuo paese, segui il collegamento. Chiama il numero verde oppure chiamaci/scrivici.
•    Localizza la casa o il rifugio più vicino a casa tua. Parla del tuo problema. Troverai informazioni pratiche per la tua sicurezza e per la sicurezza dei tuoi figli: potresti avere bisogno di protezione da parte della Polizia, di consulenza legale e di supporto terapeutico.
•    Potresti sentire il bisogno di assistenza spirituale. Pertanto puoi contattare il pastore di riferimento.
Se hai tendenze verso l’abuso:
•    Trova i programmi che ti possono aiutare ad affrontare il problema del tuo comportamento violento. Puoi trovare del materiale utile andando sul seguente collegamento: www.hiddenhurt.co.uk/Abuser/abusive_help.htm
•    Chiama un numero di soccorso. Ci sono due numeri su questo sito: www.respect.uk.net/
•    Puoi contattare il pastore che ti darà delle indicazioni.

Cosa può fare la chiesa per prevenire l’abuso:
•    Ogni quarto sabato d’agosto è dedicato alla prevenzione dei fenomeni di abuso. Puoi trovare informazioni e materiale riguardo a questo giorno particolare in questo collegamento: adventistwomensministries.org
•    Affrontare il tema dell’abuso dal pulpito il sabato mattina
•    Pastori: oltre ai sermoni, incoraggiate la prevenzione con tutti i mezzi
•    Presentazione di seminari
•    Organizzazione di forum con psicologi, giuristi, esperti di tutte le chiese
•    Stampa e distribuzione di opuscoli informativi sulla prevenzione
•    Stampa di bigliettini con pubblicizzazione dei numeri verdi, o con informazioni su ITFACES.IT
•    Prevenzione attraverso media, TV, riviste, articoli…

Dove posso trovare aiuto?
Vai a Link e clicca sul tuo paese.
Numero verde:
Numero europeo: 112

Dove é Dio?
Dio é vicino ed é sempre al fianco del più debole. Egli ascolterà sempre coloro che soffrono. Potresti dubitare di ciò se sei stato vittima di abusi, ma scoprirai che Dio è il solo che può guarirti e darti una nuova vita. Le braccia di Dio ti sosterranno e non dovrai più avere paura in quanto Egli è potente. Salmo 89: 22
L’attenzione di Dio verso gli abusi e le violenze domestiche é massima. Dio dice di provare odio verso coloro che amano la violenza (Salmo 11: 5). Egli condanna la violenza e gli abusi come peccato e malvagità. Ci sono numerosi eventi nella Bibbia che narrano di violenze, abusi sessuali, uccisioni brutali, stupri, abusi e oppressione. Dio ha sempre agito in maniera inequivocabile nei confronti di tali situazioni. Dio si prende cura delle vittime di abusi e stupri e di coloro che soffrono. La sua volontà è che ci amiamo, non che ci si faccia del male.

Come possiamo prevenire tutto ciò?

Analizza attentamente lo sviluppo della tua relazione. Ecco i segnali di una personalità violenta:
gelosia
aspettative irrealistiche

isolamento
scaricare le responsabilità
ipersensibilità
crudeltà verso gli animali
crudeltà verso i bambini
utilizzo della forza durante il sesso
rigida suddivisione dei ruoli di sesso
accuse verbali
abuso si sostanze stupefacenti o alcol
violenza sessuale ed esperienze di rabbia
atteggiamento negativo nei confronti del sesso femminile
violenza minacciosa
rompere o colpire oggetti
usare la forza durante le discussioni
Per avere maggiori informazioni sulla lista soprindicata, si prega di visitare la seguente pagina internet:

www.hiddenhurt.co.uk/Abuser/signs.htm
Il ciclo della violenza  può essere spezzato quando genitori e parenti sono predisposti al cambiamento circa la gestione di conflitti www.womensaid.org.uk/domestic-violence-articles.asp


Come superare tale problema?
La vittima dell’abuso deve innanzitutto riconoscere la propria condizione, altrimenti potrebbe pensare di trovarsi in una condizione normale, corretta e di meritare un simile trattamento. La vittima di abusi non deve vergognarsi, perché non è sola. Parlare delle proprie sofferenze aiuta a superare tale problema. Condividere in confidenza tutto ciò con un amico non è abbastanza. Il/la confidente dovrebbe incoraggiare la vittima a recarsi dal pastore o dal leader dei ministeri femminili della chiesa, per trovare aiuto, gentilezza e comprensione priva di giudizio. Potrebbe , eccezionalmente, recarsi anche direttamente ad un’associazione di riferimento.
La vittima deve sapere di avere a disposizione psicologi, protezione, e assistenza amministrativa (Polizia). Qualora si fosse in presenza di danni fisici, la vittima deve recarsi da un medico per effettuare delle analisi da presentare alla polizia come allegato alla denuncia.

Come deve rispondere la chiesa locale?
Un sondaggio effettuato tra i membri europei della Chiesa Avventista mostra che il 10% delle donne e il 3% degli uomini ha vissuto delle esperienze di abuso sessuale. In molti casi, vittima e carnefice sono membri di chiesa.
Per troppo tempo argomenti legati alla violenza e all’abuso sono stati un tabù nella chiesa. Questo atteggiamento di rifiuto ha prodotto una sorta di indifferenza a riguardo. La Chiesa Avventista desidera cambiare tutto ciò!
I nostri membri di chiesa hanno bisogno di sviluppare la cultura della gentilezza e della compassione, dimostrando amore e cura nei confronti del prossimo. Dobbiamo essere pronti a saper prenderci cura dei membri vulnerabili. Per rispondere meglio alle esigenze delle vittime di abusi e violenze, ogni chiesa deve provvedere a formare i propri membri in questo senso. Il sito ITFACES.ME risponde a questa esigenza.
Pastori e responsabili dei ministeri femminili hanno la responsabilità di rendere la propria chiesa un luogo sicuro per tutti. Essi devono saper creare un luogo di dibattito e di confronto su argomenti relativi agli abusi. E’ necessario incoraggiare i membri ad aprirsi nei confronti di tali temi, ad assistere e proteggere le vittime, nel pieno rispetto della privacy.
Pastori e leader dei ministeri femminili devono sapere quale supporto comunitario hanno a loro disposizione, affinché possano affrontare consapevolmente il problema e agire correttamente nei confronti dei responsabili degli abusi.
E’ necessario che le vittime degli abusi ascoltino dei sermoni che condannino  violenze di ogni tipo. Pertanto avranno sempre maggiore fiducia nei confronti del pastore.
 

 

Benvenuti sul sito ItFace.me. Non sei capitata su questa pagina per caso o per sbaglio. L’abuso riguarda te: ti trovi nel mezzo di un rapporto distrutto, sei vittima di violenza domestica ...            continua